Rivenditori

Due-linee | cassoni: 65 | allungamento: 6,7 | peso: 3,15 kilo - taglia 17 | (EN/LTF D)

XENON – Pure racing spirit

Lo XENON (EN/LTF D) è un due-linee ultraleggero per piloti XC esperti. Le eccellenti prestazioni, la maneggevolezza e l'alta stabilità garantiscono una caccia ai chilometri senza far fatica.

Affidabile in situazioni estreme. Decolli impegnativi, lunghi voli in condizioni mutevoli e atterraggi precisi in terreni accidentati - tutto questo fa parte della Red Bull X-Alps. Lo XENON (EN/LTF D) è stato sviluppato per affrontare queste situazioni estreme. Offre ai piloti che vogliono ottenere il massimo da una giornata di cross il pacchetto perfetto di prestazioni e sicurezza. Grazie a un sofisticato mix di materiali, il superleggero XENON è anche eccezionalmente resistente.

Volare al massimo delle prestazioni. Fin dal decollo ne noterete la maneggevolezza, che garantisce ore e ore in termica senza sforzo. Nel volo accelerato lo XENON impressiona per le sue prestazioni altissime e la sua velocità. La grande stabilità e la moderata pressione sulle B permettono di gestire questa prestazione in modo rilassato, anche in aria mossa. Di conseguenza si hanno chiusure molto raramente. Ma se lo XENON dovesse comunque collassare, la reazione è docile rispetto al suo allungamento: non tende a riaprire di colpo, riprende molto bene con chiusure asimmetriche e non mostra alcuna tendenza allo stallo dopo chiusura frontale.

Materiale ben studiato. Con lo XENON non abbiamo risparmiato sforzi per migliorare le prestazioni attraverso la scelta dei materiali. Le stecche in nitinolo, che sono sull'estradosso per tutta la corda dell'ala, aumentano la stabilità e quindi le prestazioni. Il nitinolo è resistente alle pieghe grazie alla sua proprietà di mantenimento di forma e garantisce una stabilità misura rispetto ai rinforzi in nylon convenzionali. Per quanto riguarda i materiali del tessuto, ci affidiamo a un tessuto robusto e dimensionalmente stabile nella zona anteriore dell’estradosso. Anche sul bordo d'uscita, non abbiamo usato il tessuto più leggero disponibile, per favorire di una maggiore stabilità. Il tessuto leggero viene usato su tutto l’intradosso e sulla superficie principale dell’estradosso. Il peso dello XENON, ottimizzato in questo modo, è di soli 3,15 kg nella taglia 17.

Nessun compromesso con le bretelle. Usiamo delle bretelle in kevlar strette da 8 mm, che si attorcigliano molto poco nonostante la loro larghezza ridotta. Grazie alla grande stabilità in lunghezza, le bretelle danno un contributo significativo alla stabilità in trim dello XENON. Il fatto che le bretelle pesino circa 30 g in più per paio rispetto, per esempio, ai "lacci" ultraleggeri in dyneema è qualcosa che siamo felici di proporre. Dopo tutto, l'alta stabilità in trim e la semplicità in decollo sono impagabili non solo durante le X-Alps. Le maniglie B regolabili in altezza (HAB-Handles) hanno sei livelli di regolazione in altezza e quindi si adattano in modo ottimale alle dimensioni del pilota e alla geometria dell’imbrago. La regolazione individuale delle maniglie B permette un controllo più efficace della vela nel volo accelerato. Per mantenere comunque il tutto leggero usiamo il carbonio. Per aumentare le performance significativamente, è stata trovata una soluzione speciale per le bretelle dello XENON: tramite un re indirizzamento separato della linea del tronco B3, lo svergolamento ottimale della vela è mantenuta anche quando si pilota con le maniglie B.

Photos: Fabian Gasteiger, Vera Polaschegg

Requisiti per il pilota

Lo XENON (EN/LTF D) è stato sviluppato per i piloti esperti di XC e per i piloti da competizione Hike & Fly. Lo XENON è anche ideale per chi vuole approcciarsi per la prima volta ad una vela a due-linee. Lo XENON è esigente come suggerisce il suo allungamento di 6,7. Al fine di essere in grado di aprezzarlo e sfruttarlo appieno, si raccomanda la totale padronanza di parapendii con un allungamento di almeno 6.

Nuove caratteristiche

Combinazione ottimale di materiali di tessuto. Sul bordo d’ entrata abbiamo scelto il Dominico 20D (34g/mq) dimensionalmente stabile e resistente ai raggi UV. Anche sul bordo d'uscita della vela abbiamo dato la priorità alla stabilità rispetto al peso minimo e abbiamo scelto Skytex27 C2 (29g/sqm). Su tutta l’intradosso e la maggior parte dell’estradosso usiamo Dominco 10D, (25g/mq) che è eccezionale in termini di peso, dimensioni d'impacchettamento e resistenza ai raggi UV. Skytex27 hard (27g/mq) è utilizzato per tutto l'interno della vela, che è stato ulteriormente rinforzato in corrispondenza delle centine di profilo e diagonali che sono soggette a carichi particolarmente elevati.

Bretelle efficienti. Nonostante la sottile larghezza di 8 mm, le bretelle in kevlar hanno una tendenza alla torsione estremamente bassa. Grazie alla grande stabilità in lunghezza, contribuiscono significativamente alla stabilità in trim della vela. Le maniglie B possono essere regolate in altezza e adattate in modo ottimale alle dimensioni del pilota e alla geometria dell’imbrago. Grazie a un re indirizzamento separato della linea del tronco B3, lo svergolamento ottimale della vela è mantenuta anche quando si pilota con le maniglie B.

Aerodinamica ottimizzata per il volo veloce. Il design dello XENON è focalizzato sul volo veloce: Il profilo assicura un angolo d’incidenza ridotto con un alto grado di stabilità di beccheggio. In numerose simulazioni il ballooning o la distribuzione delle sollecitazioni è stata affinata per minimizzare la deformazione dell'ala a tutta speed. Le aperture d'ingresso sono progettate in modo tale che la pressione interna rimanga ideale anche nel volo accelerato. Il risultato è un'eccellente performance di planata con una stabilità eccezionalmente alta.

Video: Development and testing phase

Citazione di ...

... Philipp Medicus (capo dell’ R&D / NOVA)

"Lo sviluppo dello XENON è stato particolarmente eccitante perché nel team di sviluppo abbiamo piloti entusiasti di XC e Hike &Fly che sono affascinati dalle X-Alps e dal volo bivacco. Da un punto di vista tecnico, lo XENON è interessante perché per il gruppo il target richiede un concetto purista: bisogna mettere sulla bilancia - nel vero senso della parola - solo ciò di cui la vela ha bisogno e togliere il superfluo per risparmiare peso."

... Toni Bender (Toni on Tour / NOVA)

"Per volare con questo parapendio, guido fino a Bassano per un solo giorno e torno a casa la sera. È davvero divertente. In termini di potenziale, la vela mi ricorda un po' lo XENON del 1995. Il 'vecchio' XENON era di gran lunga la vela da competizione di maggior successo ai suoi tempi."

Tecnologie

Dati tecnici

    17 18
Numer cassoni  

65

Apertura alare proiettata m 9,49 9,78
Superficie proiettata 17,35 18,42
Allungamento proiettato   5,20
Apertura alare reale m 11,65 12,00
Superficie reale 20,24 21,49
Allungamento reale   6,70
Lungezza cordini m 7,22 7,44
Lunghezza totale m 182,64 188,49
Profondità massima del profilo m 2,16 2,23
Peso kg 3,15 3,30
Gamma di peso in volo kg 65-80 75-90
Certificazione (EN/TLF)   D D

Materiali

Assistenza

Colori

Red
Tapestry
Lime

FAQ

La vela a due linee ha il vantaggio di una minore resistenza dei cordini. Ancora più importante è il cosiddetto controllo B, che è particolarmente importante nel volo accelerato. Permette di cambiare molto direttamente l'angolo d’incidenza della vela e di compensare così le turbolenze. In definitiva, questo permette di volare più velocemente attraverso l'aria turbolenta di quanto sarebbe possibile con una vela a tre linee

Il controllo B avviene per mezzo delle maniglie B regolabili in altezza (HAB-Handles). In alternativa al controllo attraverso i freni, questo permette il controllo della direzione nel volo accelerato senza deformare il profilo riducendo le prestazioni.

Per una performance ancora maggiore, lo XENON ha offerto una soluzione speciale per le bretelle: Se si tira la maniglia B, il cordino più esterno B si raccorcia solo metà rispetto ai due cordini interni. Di conseguenza, la maniglia B ha lo stesso effetto di un allentamento della speed: lo svergolamento, e quindi la prestazione di planata, rimane ottimizzato in entrambi i casi.

Le aste in nitinolo, una lega di nichel-titanio, possono essere deformate (per esempio quando si ripiega l'attrezzatura), ma ritornano sempre nella loro forma originale. Proprio come se lo ricordassero. Questo è il motivo per cui è chiamato materiale di memoria.

Rispetto alle aste di nylon spesso utilizzate nella costruzione di parapendio, le aste in nitinolo sono caratterizzate dalla loro "memoria di forma" e sono anche particolarmente resistenti alle piegature. Il nitinolo è anche molto stabile in lunghezza e più leggero del nylon con la stessa rigidità. Tuttavia, questi vantaggi sono accompagnati da un prezzo più elevato del materiale.

Leggero, potente - e tuttavia durevole. Questa è la nostra pretesa, che abbiamo realizzato nella costruzione dello XENON. Di conseguenza, la leggerezza non è stata perseguita "a qualsiasi prezzo". Allo stesso tempo, abbiamo sempre avuto in mente la durata della vela. Questo include anche una buona resistenza ai raggi UV del tessuto. Confutiamo il cliché che una vela X-Alps dura solo una gara con lo XENON. Accompagnerà i piloti in lunghi voli di cross-country ben oltre la competizione. La durata è paragonabile alle nostre classiche vele leggere da XC come il e MENTOR Light. Inoltre, la nostra garanzia completa "NOVA Protect" si applica anche allo XENON.

Il modo migliore per ripiegare il tuo XENON è di usare la Concertina Bag Light, che è inclusa nella consegna. Potete trovare le istruzioni passo dopo passo con immagini nel manuale.

Il TRITON 2 Light (EN/LTF C, EN CCC) è stato progettato da NOVA per la gara X-Alps 2014 e da allora è stato abbandonato. Il TRITON 2 Light e lo XENON (EN/LTF D) si distinguono per la classe della vela e la loro rispettiva costruzione come vele a tre o due linee. Entrambi sono progettati per il volo di cross durante le competizioni. Tuttavia, lo XENON è superiore al TRITON 2 Light in termini di prestazioni.